organo sito

L’organo restaurato

Un piccolo grande restauro nella chiesa parrocchiale di Ponte Valleceppi. La “Distillerie Di Lorenzo”, in collaborazione con altre imprese locali, ha donato nuova vita all’organo della chiesa di Santa Maria Maddalena. I lavori di rimessa in opera dello strumento sono iniziati nel mese di marzo e sono stati eseguiti da Eugenio ed Elvira Becchetti e da Francesco Conestabile della Staffa.

La chiesa parrocchiale di S. Maria Maddalena ha ormai una storia secolare. E fa parte di una serie di opere che compongono la cornice monumentale del paese alle porte di Perugia. Di origine romana, Ponte Valleceppi ha sempre rappresentato uno snodo viario fondamentale. Le prime citazione documentali risalgono alla 1266, quando il consiglio di Perugia decise la costruzione del ponte, terminato dopo circa 70 anni, in sostituzione di quello preesistente (di origine romana) distrutto dalla forza del Tevere in piena.

Ed è proprio il ponte, e la presenza del mulino (ora abbattuto), che permise al paese un discreto sviluppo in epoca medievale. Tanto che il paese venne raffigurato in una delle 40 mappe, visibili ai musei vaticani, affrescate dal pittore perugino Danti intorno al 1583.

Ma Ponte Valleceppi è anche famoso per la sua scuola primaria. Fondata nel 1849 da Leone Antolini, è stata una delle prime scuole rurali dell’Umbria, precedendo quelle volute dalle leggi del futuro Regno d’Italia per combattere l’analfabetismo contadino.

Anche la chiesa di S. Maria Maddalena, pur con una storia più recente, ha un valore artistico da tutelare. Presenta al proprio interno delle decorazioni di discreto interesse e riconducibili alla mano di Guglielmo Ascanio da Panicale. La loro realizzazione avvenne nel 1929 e sono anora oggi visibili.

Ma la chiesa è oggi soprattutto un centro di aggregazione sociale. E l’organo oggetto del restauro, grazie al contributo della Distillerie Di Lorenzo, svolge, in questo senso, un ruolo fondamentale perché rappresenta uno strumento identitario per un’intera comunità. Anche grazie all’organo, infatti, che a partire dal 1994 è nata e si è sviluppata la Corale Polifonica di Ponte Valleceppi, un ensemble che in venti anni ha conquistato traguardi di prestigio con concerti e tourneé in tutto il mondo. E che oggi può continuare la sua attività anche grazie alla Distilleria Di Lorenzo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.